Logo of the Province of Middle Campidano

Sardegna

Skip navigation bar and go to contents

Eventi e manifestazioni

July

Calendario degli eventi
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

All the highlights

Presentazione del Libro “Attraversare il dolore per trasformarlo”

donna

Comune: Serrenti -
Data inizio: Friday, October 22, 2010
Data fine: Friday, October 22, 2010

Venerdì 22 ottobre, ore 19, Ex Mattatoio Via Nazionale 270, Serrenti, verrà presentato il libro "Attraversare il dolore per trasformarlo"
Organizzazione a cura di Associazione Familiari Alzheimer in collaborazione con l'Associazione Augusta Zago

"Quando il Dolore bussa alla porta del cuore non si può non andare ad aprire. Entrerà con la forza del vento e brucerà con l’impeto del fuoco tutto ciò che credevi tuo per sempre. Quando se ne andrà nulla sarà più come pr...ima. E’ dannatamente difficile attraversare questo Dolore. Ma so che non ho scampo se voglio spaccare l’involucro all’interno del quale vorrebbe trovare casa e soprattutto se voglio
permettergli di diventare la linfa per Oggi e per Domani. La morte in natura non esiste, non è definitiva, è un ritornare a vivere, un prepararsi alla nuova primavera, è un ciclo. Nella nostra vita la morte non è l'unica perdita, la vita è piena di perdite (sociali, spirituali, fisiche, legali, familiari,economiche...). Tutto sembra destinato a finire prima o poi... la vita, l’amore, l’amicizia, il ruolo lavorativo. Il modo in cui vivremo queste perdite della nostra vita influenzerà il modo di vivere la morte di chi amiamo e per alcuni versi, il modo di affrontare la nostra morte. Il dolore allora diviene un freddo nel cuore, una sensazione fisica intensa che a poco a poco “sgela” e qualcosa di nuovo e di diverso nasce dentro di noi... E così, quando un Dolore arriva nella vita e impone la sua presenza, esso vuol sostare nella nostra mente (ci farà evocare mille volte in
un giorno ricordi, momenti nei quali avremmo potuto fare meglio e di più, rimorsi...), nel nostro cuore invitandolo a spezzarsi (pensare alla vita senza l’altro, pensare a ciò che non potremo avere più...).
Esso sosta e scatena il Conflitto interiore. “ Qui non si misura il tempo, qui non vale alcun termine e dieci anni sono nulla. Essere artisti vuol dire non calcolare e contare, maturare come l’albero, che non incalza i suoi succhi e sta sereno nelle tempeste di primavera, senza apprensione che l’estate non possa venire. Perchè l’estate viene. Ma viene solo ai pazienti, che attendono e stanno come se l’eternità giacesse davanti a loro”E’ il tempo dell’attraversare... senza fretta, con la fiducia nel cuore in noi stessi e nelle opportunità della vita."
[Letizia Espanoli]
(Fonte: Newsletter Serrentinforma n. 321 del 19 ottobre 2010)