Logo della Provincia del Medio Campidano

Sardegna

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Eventi e manifestazioni

Ottobre

Calendario degli eventi
L M M G V S D
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

Tutti gli appuntamenti

Il Piccolo Teatro Umoristico presenta la commedia “Fausta”

Fausta

Comune: Siddi -
Data inizio: domenica 25 gennaio 2009
Data fine: domenica 25 gennaio 2009

Domenica 25 gennaio 2009 la compagnia teatrale Piccolo Teatro Umoristico presenta la commedia dal titolo "Fausta".
Lo spettacolo si terrà a Siddi alle ore 18.00 presso la scuola elementare di Siddi.

"Fausta", spiega l'autore Gian Franco Serra, "è la tormentata storia di una donna di classe sociale medio-bassa che vive fra bollette da pagare, un marito fannullone e una figlia, sebbene abbia già dieci anni, non riesce a dire una parola se non "pepe-pepe". Vista la sua situazione e soprattutto quella della figlia, arrivare anche ad immaginare di poter vendere anche l'anima al diavolo pur di vederla normale come tutte le altre sue coetanee. Detto fatto! Il diavolo Mefisto compare nella sua vita per dimostrarle che c'è una vita migliore da vivere, specie per la sua bambina. Il costo di questa nuova vita (in cui tutti i guai si annullano e la la piccola figlia acquista la parola) è un qualcosa di poco valore. Questo è ciò che afferma il diavolo. Fausta firma è la trappola che Mefisto ha tessuto è ormai entrata in atto. Qualche tempo dopo, infatti, Mefisto riappare a Fausta per chiederle il suo compenso: la piccola cosa era la sua anima e ora Fausta deve consegnarla. Come fare? Amici e parenti provano con una seduta spiritica a riprendersi l'anima della compare, ma il diavolo è sempre il diavolo e nulla si può contro di lui. Le preghiere di Fausta portano in scena il suo angelo custode che prova ad aiutarla, ma quando Mefisto scopre il loro piano uccide Fausta e si prende l'anima. Solo il pianto e il sacrificio della piccola Chiara annulleranno il contratto: Fausta riaquista la vita e la sua anima, ma perde la voce della figlia. Il finale è tutta un'emozione quando madre e figlia si abbracciano e si accettano per quello che sono..."