Logo della Provincia del Medio Campidano

Sardegna

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Eventi e manifestazioni

Ottobre

Calendario degli eventi
L M M G V S D
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

Tutti gli appuntamenti

Carnevale delle Bande XII Edizione

Carnevale delle Bande XII Edizione - Villacidro

Comune: Villacidro -
Data inizio: domenica 19 febbraio 2012
Data fine: domenica 19 febbraio 2012

Tutto è pronto per la XII edizione del Carnevale delle Bande, che le avverse condizioni atmosferiche hanno costretto gli organizzatori a rinviare a domenica 19 febbraio.
Programma, modalità di partecipazione e percorso restano invariati. Alla sfilata si sono aggiunti altri nuovi gruppi, mentre qualcuno si è dovuto defilare per impegni nella propria realtà comunale. Sostanzialmente il numero dei partecipanti non subisce variazioni, anzi registra un incremento.
Purtroppo l’iniziativa, che ha sempre aperto il Carnevale della provincia, causa il rinvio si svolge in concomitanza con altre manifestazioni, ma i diversi orari possono favorire tutte quante le iniziative.
Le manifestazioni finali avverranno, dopo la sfilata nelle strade centrali del paese, nella Piazza XX Settembre, in pieno centro storico. Qui si svolgeranno i concerti d’insieme delle Bande Musicali e dei Cori Polifonici e lo spettacolo del gruppo di danze orientali Iknos Belly Dance di Cagliari.
Alla presenza degli Amministratori Comunali e Provinciali saranno premiati i migliori gruppi che partecipano al Concorso “Sa Mellus Cumpangia”, consegnate le targhe ricordo e il ristoro, fatto di prodotti da forno e dolciari dell’artigianato locale, ai soli gruppi che hanno sfilato.
Gli organizzatori sperano di chiudere questa edizione particolare e condizionata dal maltempo nel migliore dei modi e già pensano alla prossima, introducendo delle novità.
Otto complessi bandistici e sei formazioni corali e un corpo di Danze Orientali, provenienti da diverse parti della Sardegna sfileranno nelle strade del paese accompagnati dai numerosi gruppi in maschera (scuole, Asili nido, gruppi liberi) animeranno le strade del paese.
L’iniziativa si distingue ancora una volta per la sua atipicità: carnevale si ma con un sapore antico, dove la fantasia dell’individuo e quella collettiva ha la preminenza. È anche un carnevale povero in quanto si fa ricorso a costumi semplici e di non grande spesa. Quello che conta è soprattutto l’animazione e la capacità di trascinare la gente in una serata divertente e fuori dal comune.
Gli organizzatori si sono ispirati all’antica tradizione del paese, quando il Carnevale faceva leva sulla capacità di trascorrere il periodo ricorrendo a travestimenti semplici, all’ironia e al divertimento fatto di situazioni e canti improvvisati.
Il Carnevale si animerà grazie alla musica e ai canti e alle perfomance dei partecipanti, che partendo dal piazzale della Scuola Elementare di via Farina percorreranno le vie: Pascoli, Repubblica, P.zza Dessì, via Parrocchia per giungere in Piazza XX settembre, dove si arriverà verso le 18.30 e si concluderà con una festa finale. Le Bande eseguiranno tutte insieme il pezzo “Note in allegria”, I cori canteranno alcuni muttetus creati ad hoc alternati dal Trallallera e dal Tararariolla. La serata sarà conclusa dall’esibizione del gruppo di danze orientali di Cagliari “Iknos Belly Dance”. Alla presenza degli Amministratori Comunali e Provinciali, saranno poi proclamati i vincitori del 5° Concorso “sa Mellus Cumpangia” che premia il miglior gruppo che si distingue per la capacità di animazione e coinvolgimento del pubblico, e saranno consegnate le targhe ed il ristoro (prodotti locali da forno) ai partecipanti.
La colonna sonora sarà eseguita dalle seguenti Bande: “Bellini” di Carbonia diretta dalla M^ Caterina Casula, “Verdi” di Siliqua diretta dalla M^ M: Bonaria Todde, “Città di Guspini” e “Città di S. Gavino” dirette dal M° Sergio Talana, “Verdi” di Serramanna diretta dal M° Fausto Vacca, “Porrino” di S. Giovanni Suergiu” diretta dal M° Giuliano Cocco, “Verdi” di Sestu diretta dal M° Claudio Corrias, “S. Cecilia” di Villacidro, e gruppo “Allievi della Scuola di Formazione Musicale” diretti dal M° Marco Caboni, I canti saranno eseguiti dai Cori: “Voci in Musica” di Serri diretto dal M° Massimo Atzori, “F. Murenu” di Macomer diretto dal M° Francesco Vacca Baldus, “Cantu e Sentimentu” di Siliqua, diretto dalla M^ Alida Piras, “Bonacattu” di Bonarcado diretto dal M° Michele Turnu, “Su Conti” di Serbariu diretto dal M° Antonio Collu, “Città di Villacidro” diretto dal M° Massimo Atzori. Infine la coreografia trainante è affidata al gruppo di danze orientali “Iknos Belly Dance” di Cagliari diretto da Marina Tilocca.
In mezzo ai gruppi musicali s’inseriranno i gruppi mascherati che si adatteranno ai ritmi musicali dei diversi gruppi.
Alla riuscita dell’iniziativa collaborano la Proloco, l’AUSER, Il Circolo Carabinieri “Frau”, il Circolo dei Marinai d’Italia, il Moto Club, la Compagnia Barracellare e tanti genitori e soci che si rendono disponibili per garantire il servizio d’ordine ed il regolare svolgimento della sfilata.
L’animazione musicale è dal vivo, in quanto sono vietati carri ed amplificazioni.
L’iniziativa si svolge grazie alla Provincia del Medio Campidano, al Comune di Villacidro e al sostegno di tanti soci e privati.

CRONACA DI UN CARNEVALE

La XII edizione del Carnevale delle Bande ha avuto luogo domenica 19 con un buon successo. Il rinvio di una settimana e la concomitanza con altre iniziative territoriali non ha impedito la sfilata anche se alcune associazioni hanno dato forfait proprio per lo svolgimento di simili manifestazioni nei rispettivi comuni. Ma il numero dei partecipanti, circa settecento figuranti, hanno consentito alla di snodarsi tra il pubblico, che numeroso è accorso nelle strade di Villacidro. Tra il curioso ed il divertito ha assistito alle perfomance dei numerosi gruppi liberi (oratori, Servizio educativo, scuole, asili nido etc). bande, cori, gruppo di danze orientali, che hanno coinvolto in maniera insolita gli spettatori. Da segnalare la presenza innovativa e coinvolgente del gruppo Iknos Belly Dance di Cagliari, che trascinato il pubblico in vorticose danze accompagnate dalle musiche dei giovani musicisti delle Bande presenti. La sfilata è partita puntuale alle 15.30 per arrivare in piazza XX settembre alle ore 18.00.
Qui si sono svolte le fasi finali: il concerto del Cori che si sono esibiti nei tradizionali “Trallallera” e “Tararariolla”, trascinando molti spettatori a prodursi nelle improvvisazioni, ha fatto seguito lo spettacolo del gruppo Iknos Belly dance, che ha rappresentato la novità di quest’anno e che ha attirato l’attenzione del pubblico ed infine il concertone finale delle Bande, che hanno eseguito musiche tradizionale delle regioni italiane.
Anche il concorso “Sa Mellus Cumpangia” ha visto una folta partecipazione. I premi sono stati attributi al coro “Tasis” di Isili, alla Banda “Porrino” di S. Giovanni Suergiu, al gruppo “I pirati di Tartatown” composto da oltre 7° ragazzi di tre oratori e agli allievi Scuola Primaria di via Tirso, guidati dalla maestra Annalisa Aresti. Il concorso ha premiato come sempre l’inventiva ma la capacità di coinvolgere il pubblico.
La manifestazione è stata realizzata grazie al Comune di Villacidro, Assessorato alla Cultura e allo Spettacolo, alla Provincia del Medio Campidano, Assessorato alla Cultura e Spettacolo e alla Presidenza della Giunta, alle collaborazioni della Pro Loco, Auser, Circolo dei Carabinieri “Frau”, Compagnia Barracellare, Moto Club, Circolo Marinai d’Italia, Genitori degli allievi della Scuola di Musica della Banda e dei Bandisti, tanti volontari che prestano la loro opera nell’Associazione Bandistica. Da sottolineare l’apporto importantissimo dei Carabinieri, dei Vigili Urbani, degli operai del Comune.
La manifestazione si è svolta con grande partecipazione e allegria e non si sono registrati inconvenienti o eccessi di sorta. Ha rispettato le finalità con cui è nata: carnevale fatto per tutti dove adulti e bambini si divertono e trascorrono una serata al di là della separazione generazionale di tranquilla spensieratezza.
L’Associazione sta già pensando alla prossima edizione dove saranno introdotte altre novità, che caratterizzeranno questo Carnevale ancora in maniera più marcata rispetto agli altri, con l’obiettivo di offrire al pubblico la possibilità di vedere cose diverse.