Logo della Provincia del Medio Campidano

Sardegna

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Eventi e manifestazioni

Agosto

Calendario degli eventi
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31

Tutti gli appuntamenti

Decimo concorso regionale “Olio nuovo”

olio

Comune: Gonnosfanadiga -
Data inizio: venerdì 19 febbraio 2010
Data fine: venerdì 19 febbraio 2010

Gonnosfanadiga
Tutto pronto per la premiazione del concorso “Olio nuovo”


Venerdì alle 10, nel Centro risorse di piazza Giovanni XXIII a Gonnosfanadiga, si svolgeranno le premiazioni del decimo concorso regionale Olio nuovo. Nato con la finalità di valorizzare i migliori oli extra-vergini prodotti in Sardegna, il concorso è promosso dal Comune, dall'assessorato regionale all'Agricoltura, dalla Provincia del Medio Campidano, dalla Camera di commercio di Cagliari in collaborazione con le agenzie Laore e Agris. Quarantatré le aziende partecipanti. Otto di Villacidro : Tenuta dell'Olivastro, Le donne Alessandro, Gisella Pinna, Gianfranco Deidda, Masoni Becciu, frantoio F.lli Serra, oleificio Cabriolu Felice e Francesco, azienda Seddanus di Andrea Spada. Sei di Gonnosfanadiga: Marco Zurru, Foddi Fiorenzo eredi, Raffaele Tomasi, Teobaldo Bardi, Barbara Deias, Roberto Lisci e Fattorie del Maestale. Undici di Ittiri : Delogu Baingio Antonio e Leonardo, F.lli Cocco 2C, Giovanni Dore, Salvatore Sanna, Vincenzo Masia, Angela Andrea Masia, F.lli Olia, Antonia Porcu, Leonardo Sanna, Giuseppe Tore, Angela Taras. Due di Alghero : Accademia olearia di Giuseppe Fois e azienda agricola Giuseppe Fois. Due di Bolotana : coop. olearia Sardegna centrale e Giovanna Maria Nieddu. E altrettante di Orosei : Oleificio Sandro Chisu di Orosei e coop. Olivicoltori Valle del Cedrino. Le altre aziende che mirano ad aggiudicarsi il concorso sono: Antonello Cannavera di Dolianova , Ombretta Murru di Monserrato , Nonno Ninni di Samatzai , Rita Maria Emiliana Scintu di Gergei , F.lli Cadoni di Escolca , Argei di Gergei , Andrea Muggianu di Monforte d'Alba , Giuliana Puligheddu di Oliena , Paolo Demuru di Ilbono , Omero Pili di Osini e l'oleificio sociale di Seneghe . A gennaio i tecnici dell'Agris hanno prelevato dalle aziende partecipanti i campioni dell'olio e li hanno analizzati sia dal punto di vista organolettico, sia chimico L'analisi sensoriale è stata condotta da dodici assaggiatori.
(Fonte: L'Unione Sarda del 17 febbraio 2010 articolo di GIAN PAOLO PUSCEDDU)

Gonnosfanadiga. I tradizionali concorsi uniti per promuovere la produzione anche all'estero
L'olio scommette sulla qualità
Patto tra produttori del Linas e del Montiferru

L'accordo è stato siglato anche dall'Agenzia Laore e dalle Province del Medio Campidano e di Oristano. I concorsi di Seneghe e Gonnosfanadiga hanno contribuito a migliorare l'olio sardo ormai apprezzato da tutti.
Una grande scommessa: incentivare le iniziative di diffusione commerciale delle produzioni olivicole in Sardegna. L'obiettivo prende corpo con la firma del protocollo d'intesa tra i comitati organizzativi del concorso regionale “Olio Nuovo” e di quello nazionale “Montiferru”. L'iniziativa è di due territori, il Linas e il Montiferru, le zone più significative nell'isola per la bontà e la quantità delle produzioni olivicole e olearie. L'occasione per sottoscrivere l'intesa è stata la premiazione del concorso “Olio Nuovo”, tenutasi venerdì scorso a Gonnosfanadiga. Il protocollo è stato firmato dai presidenti della Provincia di Oristano Pasquale Onida, del consiglio provinciale del Medio Campidano Antonia Unida, della Camera del commercio di Oristano Pietrino Scanu, da Pier Paolo Arca per Laore e Gianni Bandinu per l'Agris, e dal sindaco di Gonnosfanadiga Nino Zanda. Per impegni precedenti non erano presenti il presidente della Camera di commercio di Cagliari Giancarlo Deidda e il commissario di Seneghe Antonio Casula.
LA SFIDA I due concorsi hanno accompagnato, negli ultimi anni, la crescita qualitativa della produzione olearia regionale. Da una scarsissima qualità è passata a produzioni valide. «Potremo ottenere migliori risultati quando i due concorsi potranno interagire», ha affermato il sindaco di Gonnosfanadiga, Nino Zanda. Dello stesso parere il presidente della Provincia di Oristano, Pasquale Onida: «Saranno un punto di riferimento per l'olivicoltura sarda». Gli ha fatto eco il presidente del Consiglio provinciale del Medio Campidano, Antonia Unida: «La qualità paga e su questo si deve puntare se vogliamo che il nostro olio venga valorizzato e possa allargare il suo mercato».
I CONCORSI È partendo da questi presupposti che le Agenzie Laore e Agris, in questi ultimi tre anni si sono impegnate affinché i due concorsi fossero collegati tra loro. Infatti dal prossimo anno il premio di Gonnosfanadiga avrà il compito di selezionare gli oli sardi che parteciperanno alla fase finale del concorso nazionale di Seneghe.
LE REGOLE Le aziende sarde potranno partecipare al Montiferru esclusivamente se supereranno la selezione e i parametri qualitativi previsti da Olio Nuovo. «Per incentivare le iniziative di diffusione commerciale delle produzioni olivicole, i comitati delle due manifestazioni attireranno collaborazioni e risorse per realizzare attività promozionali organizzando in proprio missioni, workshop o partecipando ad accreditati eventi in Sardegna, Italia e all'estero», ha sottolineato Francesco Sanna, responsabile dell'Agenzia Laore del Linas. Ora i due comitati organizzativi si riuniranno nei prossimi giorni per promuovere un coordinamento delle iniziative.
(Fonte: L'Unione Sarda del 23 febbraio 2010 articolo di GIAN PAOLO PUSCEDDU)