Logo della Provincia del Medio Campidano

Sardegna

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Eventi e manifestazioni

Dicembre

Calendario degli eventi
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31

Tutti gli appuntamenti

11-12 Settembre Villanovaforru. Mestieri, sapori e saperi del passato

locandina Mestieri, sapori e saperi del passato

Comune: Villanovaforru -
Data inizio: sabato 11 settembre 2010
Data fine: domenica 12 settembre 2010

 I giorni 11 e 12 Settembre 2010 l’Amministrazione Comunale di Villanovaforru in collaborazione con la Provincia del Medio Campidano, l’Associazione Turistica “Pro Loco”, e delle strutture private ricettive e produttive di Villanovaforru, organizza la manifestazione “Mestieri, saperi e sapori del passato”.
Giunta ormai alla sua quinta edizione detta manifestazione ha l’intento di valorizzare le attività delle varie strutture ricettive e le produzioni degli artigiani e hobbisti non solo locali ma di tutto il territorio quali ceramisti, cestinai, scultori, artigiani del ferro, legno, pietra, pelle, coltellinai, ricamatrici, pittori ed artisti .
All’interno della manifestazione trovano spazio la riscoperta e valorizzazione delle più antiche tradizioni agroalimentari come ad esempio la degustazione del piatto tipico locale “Simbua Fritta cun Sattizzu”, sagra  organizzata dalla Pro Loco e giunta ormai alla XIV edizione. La sagra è inserita all’interno del programma “Le giornate dell’AgriCultura della Provincia Verde – 2010 V Edizione”, elaborato dalla Provincia del Medio Campidano.

Il programma completo:
Sabato 11 settembre
9,30/24,00 - VISITA al: Museo (biglietto ridotto); Sito Archeologico (biglietto ridotto);
Sala Mostre Temporanee (ingresso gratuito);
9,30 - VISITA e apertura al pubblico della Mostra Museo del coltello artistico di Villanovaforru (cumbessias Santa Marina)
10,00 - APERTURA STAND, VISITA presso case tipiche; B&B; laboratori artigianali;
ESPOSIZIONE di prodotti dell’artigianato e dell’agroalimentare, lungo le vie del centro storico;
11,00 - Inaugurazione mostra Concorso fotografico Centri Storici della Sardegna (Sala Mostre Temporanee);
Nella sala mostre temporanee, a fianco al Museo Civico Archeologico, viene aperta al pubblico la rassegna fotografica organizzata dal Comune dal titolo “I Centri Storici della Sardegna”. Il concorso è stato promosso in primavera e tra tutti i partecipanti verranno scelte le tre migliori fotografie a cui verrà assegnato un premio.

15,30 - “Dimostrazioni artigiane “e laboratori didattici (Pinn’è Maiolu);
La delegazione Paleoworking di Ardauli; impegnata da anni nella divulgazione e la ricerca attraverso la sperimentazione archeologica, proporrà svariati laboratori didattici incentrati principalmente sulla realizzazione di alcune pitture rupestri ( mediante l’utilizzo di pigmenti naturali), sull’intreccio delle fibre vegetali, il loro processo di estrazione e lavorazione fino all’esperienza di tessitura sul telaio verticale. Scopo dei laboratori è quello di stimolare l’interesse dei giovani verso la preistoria dell’uomo dal punto di vista dell’interazione diretta con la materia prima animale, naturale e con l’ambiente nei suoi equilibri.
La ceramista Roberta Cabiddu proporrà un viaggio nel mondo dell’archeologia sperimentale, attraverso l’illustrazione della tecnica del colombino e di decorazione. L’incisione è il metodo più antico nella decorazione del vasellame neolitico con motivi semplici di ispirazione geometrica.
17,00 - GNAM…. “Fiabe a merenda” . Si racconta, si ascolta, e … si mangia. Contro la bulimia da Tv e merendine preconfezionate (Pinn’è Maiolu);
FIABE A MERENDA è una creazione di Enedina Sanna, che da molti anni si dedica al recupero della tradizione orale della Sardegna. Destinatari privilegiati di questo incontro, nel quale si racconta, si ascolta e si mangia, sono i bambini, i genitori, i nonni, gli educatori.
“Fiabe a Merenda” intende promuovere il recupero del patrimonio fiabesco popolare attraverso la narrazione orale, e dei cibi poveri e genuini, il mangiare sano e lento: pane e formaggio, pomodori e ricotta, olio e miele sono gli ingredienti semplici e buoni della merenda, accompagnata da un viaggio tra le storie della nostra isola.
18,30 - Convegno confidenziale “La Casa tradizionale tra racconto e mestiere” (Sala Mostre);
Gli argomenti vengono sviluppati in forma di chiacchierata così da suggestionare, e cercare di raggiungere un pubblico che di solito non è partecipe a questo genere di manifestazioni. Il tema è la casa biosostenibile , i relatori Betti Pau e Fortunato Manca racconteranno, sotto lo sguardo tecnico dell’architetto Alessandro Baldussi, la loro esperienza sulla realizzazione della propria casa.
19.30 - SAGRA “Simbua Fritta Cun Sattizzu” XIV edizione (Piazza Costituzione);
La sagra ha l'intento culturale di far riscoprire antichi piatti tramandati sino a noi dalla notte dei tempi e di cui purtroppo si sta perdendo l'uso e la memoria.
Ingredienti principali sono la semola di grano duro, ciccioli di carne, lardo di maiale e salsiccia. E' chiamata anche la "polenta di grano", perché a cottura ultimata presenta la stessa consistenza della spianata di polenta. Il tutto accompagnato da un bicchiere di buon vino locale e dall'ottima musica tradizionale sarda.
21.30 - SPETTACOLO di musica etnica con il gruppo musicale “NUR” (Piazza Costituzione);
I NUR dal 1998 lavorano sulla sperimentazione, sulla riscoperta e la rivisitazione in chiave moderna della musica tradizionale sarda. Il concerto sarà anche un'occasione per conoscere alcuni strumenti: Massimo Loriga (voce, sax, clarinetto, armonica, flauto, sulittu, trunfa), Daniele “QQ” Cuccu (chitarre, mandola, laud, sulittu, trunfa, cori), Enrico Frongia (voce, chitarra e piccole percussioni), Massimo Perra (organetto,  fisarmonica, percussioni), Valter Spada (basso), Alessandro Picciau (batteria).

Domenica 12 settembre
9.30/24,00 - VISITA al: Museo (biglietto ridotto); Sito Archeologico (biglietto ridotto);
Sala Mostre Temporanee (ingresso gratuito); Laboratorio di restauro (a richiesta presso il Museo);
9,30 - VISITA e apertura al pubblico della Mostra Museo del coltello artistico di Villanovaforru (cumbessias Santa Marina)
10,00 - APERTURA STAND, VISITA presso case tipiche; B&B; laboratori artigianali;
ESPOSIZIONE di prodotti dell’artigianato e dell’agroalimentare, lungo le vie del centro storico;
18.00 - SPETTACOLO PER BAMBINI Con i Vitamina Circo (Piazza Costituzione)
I Vitamina Circo nascono nel 2003, grazie all’unione di alcuni giovani artisti sardi provenienti da diverse discipline circensi e dello spettacolo, ma accomunati tutti dalle stesse passioni.
Passioni come l’acrobatica, la giocoleria, il teatro vengono supportate da una formazione continua in varie scuole di circo d’Europa, in stage e seminari specifici, dando così vita ad un gruppo eterogeneo e versatile capace di offrire una varietà di prodotti differenti e in grado di esibirsi in ogni situazione.
18,30 - “Caseifici aperti” - Assaggio di formaggi e prodotti locali (Piazza Costituzione)
Il Caseificio Santa Marina Formaggi di Villanovaforru, produttore di formaggi tipici locali, ovini e caprini, di cui alcuni particolari, propone un assaggio di prodotti. Assaggio che si completerà con pane e salsiccia, ed un bicchiere di vino locale
21.30 Spettacolo musicale con Alberto Sanna ed il suo gruppo “Canzoni per R-esistere”.
Alberto Sanna, icona del rock sardo, cantautore e musicista poliedrico cagliaritano, dagli esordi degli anni ‘80 con i gruppi storici che hanno tracciato un percorso importante nella storia rock della Sardegna, Alberto Sanna non ha mai smesso di suonare, facendo della musica il punto principe della sua vita, diventando una voce significativa dell’isola contemporanea.
Il Sindaco
Emanuela Cadeddu