Logo della Provincia del Medio Campidano

Sardegna

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Eventi e manifestazioni

Ottobre

Calendario degli eventi
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Tutti gli appuntamenti

Gonnosfanadiga “7.a Festa del pane”

Pane tipico di Gonnosfanadiga

Comune: Gonnosfanadiga -
Data inizio: sabato 27 marzo 2010
Data fine: domenica 28 marzo 2010

Il 27 e 28 marzo si terrà a Gonnosfanadiga la settima “Festa del Pane”. Possono partecipare i panificatori, i pasticceri e i produttori dell'agroalimentare, nonché gli artigiani della Sardegna.

Programma
Sabato 27 Marzo
- 9.45 Breve Concerto della Banda Musicale “Giacomo Puccini” Piazza 11 Settembre
- 10.00 Inaugurazione della 7.a Festa del Pane Tipico Gonnese alla presenza del Sindaco Nino Zanda, del Presidente della provincia Fulvio Tocco e del Presidente dell’Associazione Nazionale “Citta del Pane” dott    Maurizio Marchetti e altre autorità civili e religiose.
- 10.15 Visita degli stand espositivi
- 10.30 Attività dimostrativa di panificazione didattica a cura Agenzia Laore, fattorie didattiche, scuole e panificatori locali, presso la fiera mercato in via Nazionale
- 17.00 Convegno sulla filiera produttiva e la realizzazione dell’IGP
- 19.00 – 22.00 Intrattenimento e spettacolo itinerante con artisti di strada
- 19.30 Degustazione piatti tipici secondo Antiche ricette a base di pane
- 23.00 Chiusura degli stand e dei negozi

Domenica 28 Marzo
- 9.00 Apertura della rassegna dei pani della Sardegna
- 10.00 Raduno dei panificatori Gonnesi presenti in Sardegna
- 11.00 Dimostrazione teorico-pratica di “Fare il pane” con cottura nel forno a legna nei cortili tradizionali
- 11.30 Manifestazione di parapendio e deltaplani a cura dell’Associazione “I Fenicotteri Rosa”
- 17.00 Premiazione “Concorso Vetrine”, miglior stand.
- 18.30 Intrattenimento e spettacolo per le strade del centro storico con gli artisti di strada
- 9.30 Degustazione Bruschette tipiche Gonnesi – via Porru Bonelli
- 21.00 Intrattenimento Musicale
Resterà aperto tutto il giorno dalle ore 9.00 alle ore 21.00 il Monte Granatico museo naturalistico e mostre sul pane.
Nei locali della fiera mercato esporranno gli artisti locali.
La Festa è inserita nel Circuito Provinciale degli eventi

Visite, musica e un convegno alla mostra del pane tradizionale
Il pane tipico gonnese si presenta ai visitatori nella sue più famose varietà: da su "civraxu" a sa "moddixina", da su "coccoi a pizzus" a sa "pillunca". L'occasione è la settima sagra del pane nella quale, sabato e domenica, nel centro storico di Gonnosfanadiga, i maestri fornai porteranno i pezzi forti della loro produzione.
All'inaugurazione è stato invitato il presidente dell'associazione nazionale delle Città del Pane, Maurizio Marchetti che, insieme al sindaco Nino Zanda e al presidente della provincia Fulvio Tocco, procederà al taglio del nastro. La valorizzazione del pane tradizionale sarà il filo conduttore della manifestazione. A cura di Laore, convegno su "la filiera produttiva e il riconoscimento dell'Igp", degustazioni di piatti tipici e bruschette. Alla sagra, organizzata dal Comune con la Pro loco, i panificatori locali, e il centro commerciale Gonnos da Scoprire, sono abbinate tante iniziative collaterali: esibizione di parapendio e deltaplano, intrattenimenti musicali e spettacoli, ma anche concorsi per le migliori vetrine e per il pane artistico.
È stato predisposto un itinerario turistico che permetterà di visitare, tramite bus navetta, le Tombe dei giganti di San Cosimo, il parco comunale di Perd'e Pibera, la chiesetta campestre di Santa Severa, la gradinata e la chiesa di Santa Barbara.
(Fonte: L'Unione Sarda del 22 marzo 2010 articolo di Stefania Pusceddu)


Gare di parapendio alla festa del pane
Emozioni ad alta quota attendono questa domenica i visitatori della sagra del pane di Gonnosfanadiga, giunta alle settima edizione, alla quale quest'anno, per la prima volta, è stata abbinata una manifestazione di parapendio e deltaplano organizzata dai piloti del club di Villacidro "I fenicotteri rosa", in collaborazione con l'associazione "Volo Libero Sardegna", il Comune e la Pro loco. La giornata di volo, in programma, dalle 10 alle 19, avrà come punto di riferimento la piazza fiera mercato dove ci saranno gli atterraggi di precisione. Anche per il pubblico sarà possibile partecipare ai voli in biposto con il pilota abilitato. Per informazioni e prenotazioni telefonare al 3288681856.
(Fonte: L'Unione Sarda del 24 marzo 2010 articolo di s.p.)


Gonnos Stand nel centro storico
Il pane protagonista della vetrina sui prodotti locali


A Gonnosfanadiga la preparazione del pane si tramanda da decenni. Da generazioni i panificatori locali: i Piras, Porta, Sardu, Foddi, Concas, Cadeddu e i Saba, esportano l'arte del pane tipico, vera risorsa economica di Gonnosfanadiga protagonista ieri e avantieri della kermesse proposta per far conoscere all'esterno le specialità come sa moddixina, su cocci e su civraxiu.
Nel weekend che precede la Pasqua il centro storico del paese si è vestito a festa per accogliere i numerosi visitatori che hanno potuto assaporare i piatti preparati secondo le antiche ricette come: su pani indorau, sa suppa, le celebri bruschette, all'olio di Gonnos, e su mazza murru. In bella mostra negli stand non c'erano soltanto i pani tipici che per la loro bontà hanno invaso le tavole dei Sardi, ma anche gli altri prodotti con il sapore del Linas quali: olive, olio, salumi, miele.
La rassegna, giunta alle settima edizione, organizzata dal Comune in collaborazione con Pro loco, panificatori locali e centro commerciale Gonnos da Scoprire è diventato un appuntamento fisso per promuovere in un unico pacchetto le eccellenze made in Gonnosfanadiga, in una cornice di eventi collaterali come mostre, intrattenimenti musicali, dimostrazioni di preparazione del pane, spettacoli teatrali, esibizione di parapendio e deltaplano e tanto altro ancora. La festa è anche un modo per salvaguardare un sapore locale diventato famoso grazie alla sua gente che utilizza sapientemente i prodotti della terra per creare un prodotto unico. Ogni panificio produce in media dai cinquecento ai settecento chili di pane il giorno che viene distribuito nei negozi e supermercati del Medio Campidano, del Sulcis-Iglesiente, del Cagliaritano e dell'Oristanese. Numeri importanti per l'economia locale. Se n'è parlato a lungo anche nel seminario, organizzato dall'Agenzia Laore, nel quale tutti i relatori hanno dato pieno sostegno alla richiesta di riconoscimento dell'Igp per il coccoi e alla difesa del pane fresco, con un apposita etichetta, per distinguerlo dal cosiddetto "pane conservato" che arriva dall'estero surgelato.
Nella due giorni di vetrina per il pane, l'unica nota stonata sono stati alcuni atti vandalici compiuti nel cuore della notte su alcuni stand. Ieri mattina si è fatto il bilancio dei danni: furto di alcune bottiglie di vino, tavoli rovesciati, cartelloni strappati, e rifiuti vari hanno costretto i produttori a rimboccarsi le maniche e a ripulire tutto prima dell'arrivo dei visitatori. Una ragazzata che fortunatamente non ha guastato la festa.
(Fonte: L'Unione Sarda del 29 marzo 2010 articolo di Stefania Pusceddu)