Logo della Provincia del Medio Campidano

Sardegna

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Eventi e manifestazioni

Ottobre

Calendario degli eventi
L M M G V S D
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

Tutti gli appuntamenti

Carnevale delle Bande

Gruppo di bambini in maschera durante il carnevale delle bande

Comune: Villacidro -
Data inizio: domenica 8 febbraio 2009
Data fine: domenica 8 febbraio 2009

La Banda musicale S. Cecilia , in collaborazione col comune di Villacidro, ed il patrocinio della Presidenza della Giunta e dell’Assessorato alla Cultura del Medio Campidano, organizza la mascherata più singolare d'Italia “Il Carnevale delle Bande”.
Principali protagonisti di questo Carnevale, unico in Italia, e giunto alla sua nona edizione, sono i gruppi musicali e il pubblico.
Una singolare sfilata all'insegna della musica e dei canti dal vivo e del divertimento.
Il concorso prevede 4 categorie.

  • bande,
  • cori,
  • scuole e asili nido;
  • gruppi liberi

Alla sfilata sarà abbinato il concorso “Sa mellus cumpangia” e l'attribuzione del “Super jollyno” ai gruppi che si distingueranno per la capacità di coinvolgimento del pubblico e di attirare l’attenzione ed il loro modo di essere nella sfilata.
Possono concorrere tutti coloro che ne faranno richiesta, compilando un apposito modulo, reperibile presso la sede della Banda di Villacidro. Una giuria, appositamente costituita, osserverà i gruppi durante la sfilata. I premi consisteranno soprattutto in prodotti locali messi a disposizione da produttori e commercianti.

La Pioggia e il freddo non hanno scoraggiato l'Edizione del 2009  "Un carnevale all'insegna dell'improvvisazione e del divertimento"
Nonostante il maltempo e la pioggia consigliasse il rinvio del 9° “Carnevale delle Bande”, gli organizzatori non si sono dati per vinti. Vista la situazione disperata è stata trovata una soluzione all’ultimo momento, grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale e della Scuola media. Tutti partecipanti sono stati dirottati nella palestra della Scuola Media in via Stazione, dove i circa 800 figuranti hanno dato vita ad una serata improvvisata, intensa e piacevole. Si è registrata la defezione di due gruppi provenienti dal centro e nord Sardegna, causa neve ed influenza. La musica delle bande ed il canto dei cori ha invogliato il pubblico a dar vita a balli e girotondi che hanno coinvolto grandi e piccini. Dodici Bande musicali, 6 complessi corali hanno coinvolto il pubblico e i gruppi delle scuole, degli Asili nido, i gruppi liberi, tra i quali quelli di “Volo Alto”, che hanno partecipato all’evento per la prima volta con un costume coloratissimo e molta animazione. Le bande e i cori si sono esibite a turno presentando brani adatti alla manifestazione. Alla fine della serata sono state distribuiti i fritti, le targhe e premiati i gruppi che hanno partecipata al 2° concorso “Sa Mellus Cumpangia”. Per la sezione cori ha vinto “La Corale” di Siurgus Donigala, diretta dal M° Felice Cassinelli, questa formazione si è aggiudicata anche il “Super Jollyno 2009”; per la sezione scuole, le classi 4^ A e C della Scuola Elementare di via Cavour di Villacidro, che si sono presentati sotto il nome “Il treno della Felicità”, per la sezione gruppi liberi, l’Oratorio Madonna del Rosario di Villacidro denominati “Antichi romani”, mentre per la sezione Bande ha vinto “Città di Selargius” diretta dal M° Marcello Manca.
I protagonisti della sfilata sono state le Bande: “Bellini” di Carbonia, diretta dalla M^ Caterina Casula “Città di Carloforte”, diretta dal M° Mario Provenzale, “Città di Quartu S. Elena”, diretta dal M° Nicola Corrias, “Pergolesi” di Quartucciu” diretta dal M° Elia Demuro, “Città di Santadi”, diretta dalla M^ Giorgia Atzeni , “S. Cecilia” di S. Antioco diretta dal M° Paride Pusceddu , “Città di S. Gavino” diretta dal M° Danilo Sanna, “ Porrino” di S. Giovanni Suergiu diretta dal M° Giuliano Cocco, “Città di Selargius” diretta dal M° Marcello Manca, “Verdi” di Terralba diretta dal M° Giuseppe Congia e “S. Cecilia” di Villacidro diretta dal M° Marco Caboni; i Cori: “Tasis” di Isili, diretto dal M° Antioco Ghiani “Su Beranu” Siliqua e “Città di Villacidro, diretti dal M° Massimo Atzori, “Sacro Rosario e la “Corale di Siurgus Donigala, diretti dal M° Felice Cassinelli, “Gruppo Folk” di Terralba, diretti dal M° Francesco Baldus Vacca.
A questi si aggiungono i numerosissimi gruppi degli Asili Nido “Bimbolandia” 150 componenti, “Pimpa” 250 componenti, tra bambini, genitori e nonni, Scuole Elementari di via Cavour 4^ A e C, 40, Oratorio Madonna del Rosario 30. Presenti alle premiazioni il vice sindaco e assessore alla cultura del Comune di Villacidro Giannina Orrù e l’assessore alla cultura del Medio Campidano Rossella Pinna.

La rinuncia forzata alla sfilata nelle strade del paese, ha privato un numeroso pubblico dello spettacolo nelle strade, ma la manifestazione ha registrato lo stesso un grande successo non solo per la partecipazione dei figuranti ma del pubblico che si è assiepato numeroso nella palestra, che naturalmente non poteva contenere tutti.
Gli organizzatori sono soddisfatti per la riuscita di una manifestazione che il maltempo aveva votato al fallimento e soprattutto per il grande apporto dei volontari: Compagnia Barracellare, Circolo dei Carabinieri “Frau”, Auser, AVSAV ambulanza, Moto Club, Operai del Comune, Vigili Urbani, Stazione dei carabinieri, della Pro loco, dei genitori dei bandisti e degli allievi e di tanti soci e amici della Banda, che operano a Villacidro.
“Ci dispiace – dicono gli organizzatori – di aver privato il paese dello spettacolo nelle strade – ma forse abbiamo trovato anche un altro modo per arricchire le prossime edizioni. In ogni caso non è mancato il divertimento e grandi e piccini si sono uniti in una grande festa di colori e musica dal vivo naturalmente. La formula scelta nove anni fa, niente cari e amplificazioni è validissimo e dimostra che la gente può esprimersi e divertirsi con ciò che possiede e sa dare.” “Il prossimo anno si celebra il decennale – hanno continuato – e abbiamo in mente un grande progetto perché questo carnevale unico nel suo genere in Italia abbia la rilevanza che merita”.
Associazione musicale Santa Cecilia