Logo della Provincia del Medio Campidano

Sardegna

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Eventi e manifestazioni

Luglio

Calendario degli eventi
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

Tutti gli appuntamenti

Concerto del chitarrista argentino Juan Falù

Juan Falù

Comune: Serrenti -
Data inizio: sabato 1 agosto 2009
Data fine: sabato 1 agosto 2009

Tra gli spettacoli previsti nel ricco programma della rassegna Cantus e Sonus, giunta alla II edizione, e organizzata dall’Assessorato alla Cultura della Provincia del Medio Campidano è di scena a Serrenti il Chitarrista argentino Juan Falù. Il concerto si terrà il 1 agosto presso il Teatro Comunale alle ore 21,00.
Chitarrista, compositore e docente, Juan Falù è uno dei fondamentali punti di riferimento della musica latino americana contemporanea e viene considerato nel suo Paese, l’Argentina, uno dei maggiori compositori nazionali. Ha vinto, fin da giovanissimo un numero impressionante di premi per la sua abilità concertistica; fra gli altri, negli ultimi anni gli sono stati attributi due premi Clarin come miglior artista del’anno, un premio Gardel per il miglior CD dell’anno 2008 e diversi riconoscimenti del Ministero della Cultura Argentino.
Come interprete, Falù mostra una profonda conoscenza delle musiche della sua terra e riesce a ricreare il loro carattere più autentico e profondo con una forte spinta creativa unita ad una formidabile capacità di improvvisazione. Non a caso, il grande chitarrista Eduardo Fernandez lo ha definito “un compositore in tempo reale”: ognuno dei suoi concerti è unico e irripetibile poiché in ognuno Juan Falù ricrea da capo le sue interpretazioni. Come compositore ha scritto un impressionante numero di opere per chitarrra nelle quali le radici culturali e musicali argentine sono chiaramente poste in luce. Le sue canzoni si trovano nel repertorio di tutti i grandi interpreti della musica argentina.
Conosciuto a livello internazionale Falù ha svolto seminari e concerti in tutto il Mondo; le sue opere musicali, oltre che in Argentina sono edite in Francia, Belgio e Costa Rica.
Attualmente Falù dirige il Festival di Chitarre del Mondo di Buenos Aires considerato il maggior incontro internazionale di chitarristi classici al mondo.
Autore di libri sulla chitarra e la sua storia ha anche scritto divertenti volumi di storie brevi e di aneddoti legati alle sue peregrinazioni di concertista nei cinque continenti e agli anni del suo appprendistato argentino: historias guitarristicas può essere letto in alcuni suoi brani e comperato in rete.E’ docente al conservatorio Manuel De Falla di Buenos Aires dove ha fondato, fra l’altro, la prima cattedra superiore di Folklore e Tango di questa città.
Juan Falù non ama preparare un programma di sala dei suoi concerti. Questo perché in molti casi le sue esibizioni, pur patendo da brani del repertorio tradizionale arrgentino e dalla musica classica ispano americana ed europea, si trasforma in una serie di variazioni estemporanee sul tema scelto, di improvvisazioni e di momenti interpretativi che condivide con il suo pubblico sppiegandone le ragioni e i modi. In questo senso non eesistono due concerti uguali di Falù ed ognuno di essi è un episodio a sé; è questa fra l’altro la rragione del fedele pubblico di appassionati che segue ogni sua esibizione.
Nel concerto previsto per Cantus e Sonus 2:Le Voci del Mondo, il musicista argentino riprenderà il discorso aperto alcune settimane fa dal suo amico e compagno Jorge Cardoso sulle Origini europee della musica ispano americana e su modi con cui essa venne trasformata al contatto con il patrimonio etnico delle americhe. In particolare verrà approfondita la descrizione e la storia di alcuni dei modi ‘classici’’ della musica tradizionale argentina quali il tango e la milonga