Logo of the Province of Middle Campidano

Sardegna

Skip navigation bar and go to contents

Eventi e manifestazioni

October

Calendario degli eventi
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

All the highlights

Mostra Percorso “La fiera donna sarda” di Lucio Fanti

locandina

Comune: Sardara -
Data inizio: Saturday, March 10, 2012
Data fine: Sunday, March 25, 2012

“Il maestrale piega al suo volere l'antico ginepro, sibila flettendo le canne, sferza l'aria sotto il sole cocente ma, lungo l'arido erto sentiero la fiera Donna Sarda raggiunge  la sua meta” - Lucio Fanti


La mostra-percorso “La Fiera Donna Sarda” di Lucio Fanti - dopo il successo del primo appuntamento (Serramanna, novembre 2011) – sarà inaugurata a Sardara sabato 10 marzo, alle ore 17.
I locali della Casa Pilloni, antica residenza campidanese adiacente ai magnifici scavi archeologici di Sant’Anastasia, faranno da cornice all’esposizione: un omaggio al lavoro e alla fatica delle donne, un contributo che l’autore dedica alla forza e alla fierezza delle grandi personalità femminili sarde.

La mostra, realizzata con il patrocinio del Comune di Sardara e della Cooperativa Villa Abbas, sarà inaugurata sabato 10 marzo alle ore 17, sono previsti gli interventi del presidente della Provincia del Medio Campidano Fulvio Tocco, del sindaco di Sardara Giuseppe Garau, dell’assessore alla Cultura del Comune Raimondo Pisu e del presidente della Cooperativa Villa Abbas Giuseppe Garau. Seguirà la presentazione della dott.ssa Federica Assorgia che ha curato la presentazione e l’allestimento della mostra che descrive come “il frutto di una reminiscenza dell’artista legata alla propria infanzia, un ricordo frequente che si concretizza attraverso una mostra-percorso , presentata per la prima volta nel Novembre 2011 nel paese d’origine di Lucio Fanti, Serramanna, nel quale come in tante altre zone della Sardegna, sino alla metà del Novecento, si usava lavare i panni lungo la riva dei corsi d’acqua”.

L’esposizione sarà visitabile tutti i giorni a partire da sabato 10 marzo, alle ore 17, fino a domenica 25 marzo 2012, nei seguenti orari: la mattina dalle ore 9 alle ore 13 e il pomeriggio dalle ore 16 alle ore 19. L’ingresso è gratuito.

L’acqua e le donne sono le vere protagoniste di questo viaggio: una sorta di metamorfosi che attraverso la fatica e l’azione purificatrice dell’acqua trasformerà queste stesse donne in “candide e morbide linee”. Il visitatore si troverà immerso in un percorso caratterizzato da longilinee sagome femminili con al capo i tipici craddaxius dde liauna, che rappresentano le donne che, fino ai primi anni del Novecento, esposte alle diverse intemperie si recavano nei corsi d’acqua adiacenti i centri abitati per lavare i panni e raccogliere l’acqua da utilizzare in casa. Le opere esposte sono state realizzate con la tecnica del bucchero: metodo di lavorazione della ceramica di origine etrusca che si caratterizza per il colore del suo impasto nero-lucido.

Lucio Fanti nasce a Cagliari il 30 Settembre del 1952, è un artista e libero professionista serramannese, diplomato al Liceo Artistico Vittorio Veneto di Torino.
Durante il liceo avviene la sua iniziazione. Già nelle prime prove, l’uso dei colori ad olio e le tempere rivelano la sua predilezione per questi materiali, che non smetterà mai di applicare nelle arti figurative insieme agli acquerelli.
Nel 1980 rileva l’attività commerciale di famiglia e la trasforma in una sorta di emporio di Belle Arti, con lo scopo di divulgare la sua passione, offrendo gli strumenti necessari per questo lavoro e mettendo a disposizione importanti e utili consigli a coloro che si cimentano per la prima volta con nuove tecniche artistiche. Nel 1987 viene invitato dall’Istituto Statale D’Arte di Oristano ad insegnare aerografia, tenendo un corso a docenti e alunni.
Durante questo periodo non tralascia una delle sue prime passioni: la scultura. Il materiale d’obbligo diventa l’argilla, protagonista di numerose sperimentazioni, i cui esiti originali sono frutto del rapporto e degli scambi culturali che quest’artista ha intrapreso nel corso della sua vita con grandi maestri provenienti da tutte le parti d’Italia.
Il suo primo approccio con la ceramica artistica decorativa avviene nel 1993 attraverso i corsi di formazione a Monteluppo, a Deruta, a Vietri sul Mare e a Pesaro a cui seguirà nel 1996, presso un’azienda leader nella produzione di forni, la specializzazione in cotture della ceramica e della vetrofusione con forni elettrici e gas.
Nel 2002 apprende la tecnica Raku a Monteluppo Fiorentino, una tecnica che è stata introdotta recentemente nel mondo occidentale, è infatti di origine giapponese.
Nel 2006 ottiene la Specializzazione su smalti e applicazioni su ceramiche e vetro presso un’azienda produttrice di Salerno.
In questi ultimi anni lo scopo delle sue opere è quello di valorizzare l’identità culturale della Sardegna, per questo motivo, la sua ricerca artistica prende una piega del tutto nuova.
Il materiale maggiormente utilizzato rimane l’argilla, con una particolare attenzione alla decorazione realizzata con gli smalti.
I soggetti sono ispirati alla cultura sarda, dal cavallino, emblema apotropaico che veniva posto sopra i tetti delle abitazioni serramannesi, come portafortuna a protezione dal malocchio, oggi anche simbolo del Centro Commerciale Naturale Sa Passillada, associazione fondata nel 2007 da commercianti serramannesi, di cui Lucio Fanti è presidente, alla pecora Felicita realizzata in ceramica bucchero.


Info e contatti
Lucio Fanti
Tel. +39 345 29 49 294
E-mail – luciofanti@hotmail.it

Facebook - https://www.facebook.com/events/357084557646397/

Canale You tube Provincia Medio Campidano
http://www.youtube.com/user/ProvMedioCampidano?ob=0&feature=results_main

Responsabile comunicazione “La Fiera Donna Sarda”
Deborah Succa
deborah.succa@gmail.com