Logo of the Province of Middle Campidano

Sardegna

Skip navigation bar and go to contents

Eventi e manifestazioni

October

Calendario degli eventi
L M M G V S D
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

All the highlights

Presentazione del libro fenomeno dell’anno “Intanto in viale Trento”

“Intanto in viale Trento”

Comune: Arbus -
Data inizio: Saturday, November 3, 2012
Data fine: Saturday, November 3, 2012

INTANTO IN VIALE TRENTO SBARCA AD ARBUS

Sabato 3 Novembre alle ore 18, nei locali dell’ex Montegranatico di Arbus,
l’Associazione Culturale BeS e Banana vi invitano a partecipare alla presentazione del libro fenomeno dell’anno “Intanto in viale Trento”. L’evento è patrocinato dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Arbus. Introduce e coordina William Collu.

Banana è lo pseudonimo dietro il quale si cela un giornalista cagliaritano che dall'ottobre 2010 sferza il mondo della politica sarda con Intanto in viale Trento (www.facebook.com/intantoinvialetrento), una serie di fulminanti fotoromanzi satirici ambientati nei palazzi del potere isolano.

Lo slogan della pagina recita: «La Sardegna torna a sorridere! La politica sarda come non ve l'ha mai raccontata nessuno. In una striscia a fumetti i retroscena dal palazzo della Regione di viale Trento. I patemi del presidente. Le trame degli alleati. L'inerzia della minoranza». In questi due anni di vita, Intanto in viale Trento ha offerto una sorta di contro-storia satirica delle vicende politiche sarde, senza risparmiare colpi a destra e a sinistra grazie al riutilizzo e alla manipolazione di immagini ufficiali e dei quotidiani, fotogrammi di servizi giornalistici, film e programmi tv.

Nate su Facebook e diventate un piccolo fenomeno di culto grazie al potere dei social media (oltre 12mila iscritti alla pagina e migliaia di visitatori quotidiani), le strisce a fumetti di Banana sono apparse sul quotidiano locale Sardegna Quotidiano
(www.sardegnaquotidiano.it) e nella trasmissione “Dentro la notizia” di Videolina.
Le prime 125 sono ora raccolte in un libro edito da Kita, con un’introduzione della scrittrice Michela Murgia, un’intervista del giornalista Vito Biolchini e alcuni inediti.