Logo of the Province of Middle Campidano

Sardegna

Skip navigation bar and go to contents

Eventi e manifestazioni

November

Calendario degli eventi
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30

All the highlights

Gli studenti del Liceo E. Piga di Villacidro presentano la tragedia intitolata “Eunomia”

Liceo E. Piga di Villacidro

Comune: Villacidro -
Data inizio: Friday, June 11, 2010
Data fine: Friday, June 11, 2010

Villacidro Gare di latino e teatro al liceo Piga

Una settimana di eventi all'insegna della cultura classica come chiave interpretativa dei tempi moderni. Il liceo E. Piga rilancia il mondo dei latini e dei greci con una serie di attività complementari alla normale attività didattica che hanno coinvolto gran parte degli alunni dell'istituto villacidrese. La Settimana rivolta alle attività di approfondimento del mondo dei greci e e dei latini ha avuto inizio con le due gare di traduzione dedicate sia al Ginnasio che agli studenti del liceo e terminerà domani con la messa in scena di una vera e propria tragedia intitolata "Eunomia". Con grande attenzione sono state organizzate le gare di traduzione dal greco e dal latino. «Queste competizioni - dice Franca Zanda, docente al liceo villacidrese - servono per far emergere tra i ragazzi quel sano agonismo fondamentale per affrontare la vita con sicurezza e lealtà».
Un altro gruppo di studenti ha invece partecipato alla simulazione di scavi archeologici. Le operazioni di scavo sono state coordinate dalla docente Licia Parisi, presso i complessi di Neapolis, presso Guspini, e le antiche Terme di Vallermosa. Le attività si concluderanno con la rappresentazione, domani alle 21 nella casa Dessì in via Roma, della tragedia "Eunomia", interpretata dagli stessi alunni del liceo Piga. La regia della rappresentazione è stata curata da Diego Massa dell'Associazione teatrale Iskra e avrà come tema il il Buon Governo nel Mondo. «Il tema dell'utopia di un governo equo e democratico - commenta Franca Zanda - non vuole essere una provocazione per i tempi moderni, ma uno stimolo che sia di lezione alle nuove generazioni per ricercare quell'equilibrio politico che permetta una convivenza costruttiva tra interessi apparentemente discordanti».
(Fonte: L'Unione Sarda del 10 giugno 2010 articolo di Ivan Fonnesu)