Logo of the Province of Middle Campidano

Sardegna

Skip navigation bar and go to contents

Eventi e manifestazioni

December

Calendario degli eventi
L M M G V S D
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

All the highlights

Rassegna d’Arte Varia , denominata “Sa Notti de Lugori”

Rassegna d’Arte Varia , denominata “Sa Notti de Lugori”

Comune: Villacidro -
Data inizio: Saturday, July 17, 2010
Data fine: Saturday, July 17, 2010

Il Coro Polifonico “Città di Villacidro” sabato 17 luglio 2010, per l’8^ volta propone la Rassegna d’Arte Varia , denominata “Sa Notti de Lugori”. Quest’anno la manifestazione non avrà più luogo nella suggestiva, panoramica piazza “Sa Gruxi de Seddanus” ma nella Piazza S. Antonio, meno suggestiva della prima, ma non meno accogliente. Collocata in “Su Bixianu de basciu” zona storica nella parte centrale del paese, storicamente la meno ricca, che fino a diversi anni fa era centro, per quella zona, staccata dalla parte più evidente del paese, di importanti manifestazioni religiose, oggi trasferite in altri punti più spaziosi ma meno rispettosi della tradizione, si presenta atta ad accogliere manifestazioni di questo tipo che richiedono acustica gradevole e isolamento dal traffico.
La manifestazione si caratterizza ancora una volta per una serie d’interventi di diverso genere artistico, che si succederanno senza interruzioni di sosta, nell’arco di una serata a partire dalle 21.30, sottoponendo all’attenzione del pubblico spettacoli musicali e teatrali di piacevole impatto.
La rassegna d’arte varia sarà aperta dal “Concerto d’Estate” della Banda Musicale S. Cecilia diretta dal M° Marco Caboni. I trentotto musicisti eseguiranno i seguenti brani:
“Juliscka” Fred Raymond – arr. Henk Hogestein
Almshouse Sreet Blues – arr. P. Sparke
“Coro dei gitani” (dal “Trovatore”) di G. Verdi, che sarà eseguito con il Coro Polifonico “Città di Villacidro” diretto dal M° Massimo Atzori.
Seguirà lo stesso Coro che presenterà i seguenti Brani:
“Le memorie della Musica” M. Carta,
“Serenada de Ierru” – Puddu – Casula
“Sa Crapola” – G. P. Mele
“Coros Cantende” – M. L. Congia
“Su Bolu de s’Astore” – Puddu.
Lo spazio dedicato al teatro sarà occupato dall’Associazione “Amenoché” di Selargius che presenterà “Tragedia”, atto unico di Jean Michel Ribes, “Fratello Bancomat” di Stefano Benni. A dirigere il gruppo la regista Marta Proietti Orzella.
Lo spazio musica tornerà col tenore Giovanni Antonio Murgia che canterà :
“Tu, can nun chiagne” – De Curtis,
“Musica Proibita” Flok - Gastandon,
“Parlami d’amore Mariù” – Neri – Bixio
Di seguito si esibirà il coro “Boghes de Biddanoa” di Villanovafranca, diretto dal M° Marco Caboni.
Il complesso di recente formazione eseguirà alcuni brani della Tradizione sarda:
“Nina nanna” – Puddu ,
“Nanneddu Meu” – Mereu – Puddu,
“Non Potho reposare” - Raschel – Rubiu,
“Bella si cheres bennere” - .Puddu.
Lo spazio riservato al Folk sarà occupato dal gruppo “S. Vittoria” di Serri, noto in Sardegna e all’estero, che si produrrà in diversi balli tradizionali.
La conclusione è affidata al percussionista Fabrizio Saiu che eseguirà “Chaos - Object sans corp I” una serie di espressioni musicali che avvalendosi della improvvisazione proporrà brani di forte impatto e fuori dai cannoni tradizionali. Il musicista utilizzerà strumenti classici ma si servirà di elementi prodotti dalla civiltà industriale, ossia rifiuti metallici, capaci di produrre suoni ed espressioni musicali non tradizionali. Si tratta di una riflessione ambientale e sull’eccessivo consumismo che costringe a produrre rifiuti eccessivi che possono avere un utilizzo. Fabrizio Saiu propone un spettacolo”scioccante” che dimostra che tutto può essere musica e può essere prodotta anche con ciò che si rifiuta, che nasconde dentro note ed espressioni musicali impensabili
L’iniziativa gode del patrocinio del Comune di Villacidro, assessorato alla Cultura e allo Spettacolo e della Provincia del Medio Campidano, Assessorato alla Cultura.


Si è conclusa con un grande successo di pubblico l’8^ edizione de « Sa Notti de Lugori « svoltasi il 17 di luglio nell’ampia e accogliente Piazza S. Antonio.
Dopo 7 anni l’organizzazione è stata costretta ad abbandonare la panoramica piazza « Sa Gruxi de Seddanus », resa inutilizzabile da atti vandalici e quindi non in grado di accogliere uno spettacolo del genere. Il Coro non ha voluto comunque rinunciare alla realizzazione dell’appuntamento e ha scelto la piazza S. Antonio. Questo è un altro spazio del vecchio centro storico, ormai abbandonato dai grandi eventi, comprese le tradizionali feste religiose , che hanno scelto spazi più ampi ma meno caratteristici.
Il Coro come sempre cerca di portare i suoi spettacoli in ambiti dimenticati ma validi anche dal punto di vista acustico e dell’accoglienza.
Ad aprire la serata è stata la Banda Musicale S. Cecilia diretta dal M° Marco Caboni col suo « Concerto d’Estate » esibendosi anche col Coro polifonico in un brano tratto dalla « Traviata » di Verdi « Il Coro dei Gitani ». A seguire il Coro di Villacidro, diretto dal M° Massimo Atzori, con un repertorio tratto in gran parte dalla tradizione Sarda. E stata la volta del tenore villacidrese Giovanni Antonio Murgia con un repertorio di canzoni della tradizione classica italiana e napoletana, con grande gradimento del pubblico. La parte centrale è stata occupata dal l’Associazione teatrale Amenochè » di Selargius » diretti dalla regista Marta Proietti Orzella, che ha presentato due divertenti atti unici. Infine è stata la volta del gruppo folk « S. Vittoria » di Serri che ha eseguito diversi balli della tradione sarda, il Coro di Villanovafranca « Boghes de Biddanoa », al suo debutto, ha eseguito diversi canti della tradizione sarda. La conclusione è stata affidata a Fabrizio Saiu, il percussionista di Villacidro che da anni svolge studi e attività musicale nella penisola.
Il pubblico che ha riempito la piazza ha seguito con grande attenzione uno spettacolo , che non ha pause ma che presenta le diverse forme d’arte senza soluzione di continuità costringendo il pubblico alla massima attenzione per non perdere i diversi momenti.
La manifestazione è stata patrocinta dal Comune di Villacidro e dalla Provincia del Medio Campidano