Logo of the Province of Middle Campidano

Sardegna

Skip navigation bar and go to contents

Eventi e manifestazioni

November

Calendario degli eventi
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30

All the highlights

Campus Estivo di Approfondimento Strumentale e Musica d’Insieme strumenti a fiato, percussione, cordofoni, musica d’insieme

gruppo docenti e direttori

Comune: Villacidro -
Data inizio: Thursday, August 5, 2010
Data fine: Thursday, August 12, 2010

Ricevuto, pubblichiamo: Campus Estivo di Approfondimento Strumentale e Musica d’Insieme strumenti a fiato, percussione, cordofoni, musica d’insieme. Fonte: Associazione musicale Santa Cecilia. Banda Santa Cecilia di Villacidro

Per il 6° anno consecutivo la Banda Musicale S. Cecilia di Villacidro organizza un Campus Estivo per i musicisti e allievi provenienti da diverse realtà musicali, sotto la guida di 13 docenti specializzati per classi strumentali: flauto, clarinetto, sassofono, corno, tromba, trombone, basso tuba, euphonium, percussioni, chitarra, musica d’insieme e attività ludico musicali, per i musicisti più piccoli. La direzione è affidata ancora una volta al professore olandese Jo Conjaerts e il coordinamento al M^ Marco Caboni, direttore della Banda di Villacidro e della omonima Scuola di Musica.
Da quest’anno l’Associazione di Villacidro ha deciso, dopo 5 anni, di riportare il progetto nel luogo dove è stato ideato, a Villacidro appunto, tra i boschi di M. Mannu, località Magusu, nelle strutture della “Locanda del Parco”, ex colonia montana. L’iniziativa è stata realizzata per 5 anni in altre località coinvolgendo altre organizzazioni e utilizzando altri locali dell’ Ente Foreste, anche per l’indisponibilità delle strutture in loco. Da quest’anno saranno i boschi di M. Mannu ad ospitare i musicisti all’ombra dei lecci secolari, delle rocce granitiche, che si snodano lungo il Rio Leni, tra i cinghiali, i mufloni, i cervi e altra fauna locale.
L’iniziativa nata dall’idea di stare musicalmente e socialmente insieme, immersi in una natura incontaminata, dove con le regole di convivenza si cercherà di creare e sviluppare proposte, sentimenti e situazioni che verranno interpretate e trasmesse con il linguaggio dei suoni.
L’iniziativa è sostenuta dalla Provincia del Medio Campidano, anche tramite la Protezione civile, che fornisce le strutture mobili, dal Comune di Villacidro, il Consorzio di Sviluppo Industriale del Medio Campidano, gode della collaborazione della Federazione delle Bande Musicali della Sardegna, del Tavolo Permanente delle Associazioni Musicali, www.mondobande.it e www.bandamusicale.it .
Per gli allievi più piccoli, impegnati anch’essi per l’intera giornata, sono previsti programmi di studio più leggeri e momenti ludico – musicali sotto la guida di un docente, che li guiderà con esercizi legati al movimento corporeo “body beat”, alla memorizzazione di canti attraverso il gioco ed il divertimento per stimolare la fantasia e l’affiatamento di gruppo.
Per tutti gli altri corsisti sono previste giornate intense che vanno dalla lezione individuale alle prove d’insieme per gruppi strumentali a quelle del complesso bandistico.
Il campus prenderà il via il 5 per concludersi il 12 agosto, mentre per la sera dell’11 è previsto il “Concerto d’Insiemi” durante il quale tutti i gruppi presenteranno il lavoro svolto nei giorni precedenti. La manifestazione si svolgerà, in notturna, nell’area recintata del Parco n. 2, dove insiste la sede della Banda.
I docenti che seguiranno i musicisti sono: per la Direzione i maestri: Jo Conjaerts, olandese, Marco Caboni, sardo, Chiara Vidoni, friulana, e Alessandro Celardi, laziale. Strumenti: clarinetto,Valentina Battiston, friulana; Euphonium, Basso tuba, Stefano Ammannati, toscano; flauto, Fosca Briante, friulana; percussioni, Alessandro Piputto, friulano come Alex Sebastianutto , sassofono, e Morris Sebastianutto, tromba. Per le chitarre, classica ed elettrica, i sardi Gianluca Pitzalis e Diego Raspa. Mentre le attività ludico – musicali sono affidate a Marta Grecu, sarda.
Il programma di studi ha come finalità quello di promuovere la musica d’insieme sia con l’orchestra di fiati, sperimentando anche l’integrazione di altri strumenti, sia attraverso altri gruppi strumentali, quali i cordofoni, per favorire la crescita musicale condividendo anche le esperienze di ciascun allievo.
Il corso prevede una parte teorica e tecnica e una parte pratica.
Il repertorio oggetto di studio per il Complesso bandistico è costituito dalle seguenti partiture:

Titolo brano
1) Vita e Lux
Autore
Frode Alnaes arr. Marten van deer Wall
Titolo brano
2) The Sound of Music - selectie for band
Autore
Richard Rodgers
Titolo brano
3) Rock Symphonie
Autore
Manfred Scheneider
Titolo brano
4) Majestic Solemnity
Autore
Menno Bosgra
Titolo brano
5) Gaillarde
Autore
Pierre d’Attaignant arr. Manu Mellaerts
Titolo brano
6) Maxama (legend of the Pacific Northwest
Autore
Jay Chattaway
Titolo brano
7) Lord Tullamore
Autore
Carl Wittrock
Titolo brano
8) Juliscka
Autore
Fred Raymond arr.Henk Hogestein
Titolo brano
9) Almshouse Street Blues
Autore
arr. P. Sparke

 Gli allievi studieranno i seguenti brani:

 

Titolo brano
“Comprensive Band” rosso, blu, verde “Standard of Excellence
Autore
Bruce Pearson
Titolo brano
Introducing the young band
Autore
Ivo Kouwenhoven
Titolo brano
Himalaya Music
Autore
Ivo Kouwenhoven
Titolo brano
Moving March
Autore
Ivo Kouwenhoven
Titolo brano
Hard’n heavy
Autore
Ivo Kouwenhoven
Titolo brano
Prima Danza
Autore
Flavio Vicentini

 

I chitarristi avranno come oggetto di studio i seguenti pezzi:

Titolo brano
1. Hymne
Autore
Vangelis
Titolo brano
2. Largo
Autore
Hendel
Titolo brano
3. Ninna nanna
Autore
Pitzalis
Titolo brano
4. Te Deum - preludio
Autore
M. A. Charpentier – arr. D. Raspa

 

La giornata di studio avrà inizio alle ore 9.00 del mattino per concludersi alle 20.00 di sera, con le dovute pause per il pranzo e riposo. I posti disponibili sono 100. Le iscrizioni devono pervenire alla Banda di Villacidro entro e non oltre il 5 luglio 2010. Le domande saranno accettate tenendo conto della data di arrivo , sia via posta che e mail. Tutte le informazioni possono essere richieste ai seguenti numeri: 339 8111457 – 339 8317728 oppure consultando i seguenti siti: www.mondobande.it , www.bandamusicale.it - www.provincia.vs.it

Ricevuto, pubblichiamo:Campus Estivo di Approfondimento Strumentale e Musica d’Insieme “LA LOCANDA DEL PARCO” – MAGUSU - M. MANNU VILLACIDRO (VS) Fonte: Associazione musicale Santa Cecilia. Banda Santa Cecilia di Villacidro
05-12 AGOSTO 2010 - Conclusione

Mercoledì 11 agosto a Villacidro nel piazzale del Parco n. 2, dove insiste la sede della Banda Musicale, si è concluso, con il grande “Concerto d’Insiemi”, il 6° Campus Estivo di Approfondimento Strumentale e di Musica d’Insieme, svoltosi dopo 5 anni, per la prima volta, a Villacidro a Monti Mannu – Magusu nei locali della Locanda del Parco e della ristrutturata Caserma Forestale dal 5 agosto. La numerosa compagnia musicale, formata da 93 musicisti e 13 formatori musicali esperti in direzione e nelle singole sezioni strumentali, ha dato vita ad una singolare manifestazione di grande musica d’insieme a cui hanno assistito oltre settecento persone che hanno gremito gli spalti del campetto del parco n. 2.
Ad aprire la serata è stato il Complesso Bandistico Magusu Junior , formato da 33 allievi, tra cui, per la prima volta, sono state inserite due violiniste, diretto dal M° Marco Caboni, a seguire il complesso delle chitarre“Kordas Orkestra”, formato da 13 elementi, diretto dai Maestri Gianluca Pitzalis e Diego Raspa, che per sei giorni li hanno seguiti nella formazione e preparazione. La conclusione della serata è stata affidata al complesso maggiore “MontiMannuBand” , formato da 47 bandisti più 8 dei docenti formatori che sono entrati a fa parte dell’organico. Tra le novità strumentali da segnalare il violino di Marta Grecu, che ha seguito i piccoli allievi nei giochi ludico – musicali, e la chitarra elettrica di Gianluca Pitzalis. Sul podio della direzione si sono alternati i maestri Marco Caboni, il laziale Alessandro Celardi e la friulana Chiara Vidoni. Il concerto ha avuto inizio alla 21.20 con la distribuzione degli attestati da parte del direttore del Campus l’olandese Jo Conjaerts e il coordinatore Marco Caboni, per concludersi alle 23.30. Presenti alla manifestazione le autorità comunali: il sindaco Ignazio Fanni, gli assessori Giannina Orrù e Daniela Frongia e l’assessore provinciale allo spettacolo Michele Cuccui.
Il Concerto è stato di grande impatto emozionale non solo per la cornice in cui si è svolto, per il programma eseguito con brani impegnativi e per la presenza nell’organico di maestri come Stefano Ammannati al basso tuba, Alex Sebastianutto al sax, Morris Sebastianutto alla tromba, Alessandro Piputto alle percussioni, Valentina Battiston al clarinetto, Fosca Briante al flauto e Gianluca Pitzalis alla chitarra elettrica. Da segnalare che le prime parti sono state eseguite dai giovani musicisti, loro allievi per una settimana, a dimostrazione della validità del lavoro svolto.
Gli allievi più piccoli sono stati seguiti dalla M^ Marta Grecu con i giochi ludico – musicali dando vita alle olimpiadi della musica.
I musicisti, provenienti da 11 realtà musicali diverse: Villacidro, che costituiva il grosso dell’organico, Gonnosfanadiga, Samassi, Villamar, S. Gavino, Siliqua, Domusnovas, Quartu S. Elena, Dolianova, Monserrato, Ferentino, provincia di Frosinone, hanno dato una grande prova artistica e di serietà, comportandosi, come hanno asserito i loro stessi docenti ,come dei professionisti e dando prova di grande carattere e serietà.
A supporto di tutta la parte logistica sono state impegnate 17 persone, gran parte componenti del direttivo dell’Associazione villacidrese e soci e simpatizzanti che hanno dedicato il loro tempo per la riuscita dell’iniziativa, garantendo il supporto logistico, come la mensa, organizzazione esterna etc..
L’iniziativa realizzata per la prima volta a Villacidro, dopo 5 anni a Montarbu di Seui, ha visto un risultato che è andato oltre ogni aspettativa non solo per la risposta dei corsisti, ma per la risposta del pubblico, che è accorso numeroso al concerto, e per la qualità artistica dell’esecuzione. Lo stesso sindaco Fanni ha avuto parole di apprezzamento per l’iniziativa, che ha visto tanti giovani, impegnati per 7 giorni nello studio musicale e produrre un concerto di qualità.
La direzione del Campus da parte del M° Conjerts si è rivelata ancora una volta di grande qualità e accortezza sia nell’organizzazione didattica che nella scelta dei brani da studiare ed eseguire, così come il coordinamento di tutte le attività da parte del M° Marco Caboni, che ha impegnato i musicisti, grandi e piccoli per sette ore al giorno.
Anche l’organizzazione logistica e di supporto ha risposto in pieno alle esigenze dell’iniziativa. La disponibilità della Locanda del Parco e dell’Ente Foreste di Cagliari ha semplificato molti problemi. A questo si aggiunga l’importante supporto dato dalla Provincia del Medio Campidano attraverso la Protezione Civile mettendo a disposizione strutture amovibili coperte per le diverse iniziative didattiche che si sono svolte nell’arco della giornata.
“Siamo soddisfatti, sostengono i dirigenti, prima di tutto per aver trovato il modo di realizzare il progetto del Campus a Villacidro, dove è nata l’dea e dove è sempre stata la struttura organizzativa. Per 5 anni abbiamo tenuto il concerto in seconda battuta privando Villacidro della presenza dei docenti di grande qualità artistica. Siamo soddisfatti anche per i risultati artistici ottenuti.” “il Campus, sottolineano, non è solo una occasione di crescita artistica e musicale, ma anche di crescita sociale. Qui si incontrano persone di diverse età ed esperienze, che per sette giorni lavorano insieme sotto la guida esperta di maestri di grande livello artistico ed umano. È anche una lezione di vita perché ad ognuno si chiede disponibilità per lavorare per se stessi e per gli altri. Iniziative di questo genere dovrebbero avere maggiore considerazione da parte degli enti pubblici, che dovrebbero mettere a disposizione risorse più adeguate. Comunque,continuano, stiamo già lavorando per il prossimo anno, dove sicuramente ci saranno delle importanti novità”.
L’iniziativa è per ora unica in Sardegna e una delle poche che si svolgono in Italia e che danno importanti occasioni a molti musicisti amatoriali di formarsi con grandi maestri stando in Sardegna e con minori spese.
Monti Mannu, che ha visto tanti eventi, per la prima volta è stata animata dalle note musicali di 106 musicisti, che hanno aggiunto una nota in più alla bellezza dei boschi e dei graniti.