Logo of the Province of Middle Campidano

Sardegna

Skip navigation bar and go to contents

Eventi e manifestazioni

December

Calendario degli eventi
L M M G V S D
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

All the highlights

30-31 Ottobre Villacidro. Inaugurazione del Mercato Rurale “Le Tre Terre”: dal produttore al consumatore

locandina Inaugurazione del Mercato Rurale “Le Tre Terre”: dal produttore al consumatore

Comune: Villacidro -
Data inizio: Saturday, October 30, 2010
Data fine: Sunday, October 31, 2010

Provincia, Consorzio industriale, Comune di Villacidro e Città del Bio inaugurano il primo Mercato Rurale del Medio Campidano.
Medio Campidano: Ora si può fare la spesa direttamente dal contadino.
Nei giorni 30 e 31 ottobre 2010 nella zona industriale di Villacidro, nella modernissima struttura mercantile (adiacente al centro direzionale) si sperimenta la filiera corta, dal produttore al consumatore.

Sabato 30 ottobre aprirà i battenti il Mercato Rurale “Le Tre Terre”, locali annonari della zona industriale di Villacidro, e sarà la prima esperienza di Filiera Corta. Il nuovo Mercato, adiacente al Centro Servizi del Consorzio Industriale ospiterà la prima prova sperimentale del commercio a Filiera Corta a Km 0 e i consumatori potranno fare i loro acquisti direttamente dai produttori locali. La cerimonia d’inaugurazione, con taglio del nastro, avrà luogo alle ore 10,00 alla presenza dei contadini del progetto Vivere la Campagna, dei produttori aderenti al Paniere dei prodotti tipici, e delle imprese finanziate con le risorse del Patto Verde, del Sindaco di Villacidro Ignazio Fanni, del Presidente del Consorzio Industriale Giorgio Danza, il direttore della Città del Bio Ignazio Garau e del Presidente della provincia Fulvio Tocco. Subito dopo ci sarà un momento solenne con la benedizione delle strutture del Mercato e dei prodotti.
Per le attività di vendita il Mercato Rurale “ Le tre Terre” (Marmilla, Linas e Campidano) rimarrà aperto, sabato 30 dalle ore 10.00 alle ore 19.00, e domenica 31 ottobre dalle ore 09 sino alle ore 19.00.
Nelle politiche di sviluppo territoriale, segnate dalle iniziative: Mangia come Parli, le giornate di AgriCultura, Vivere la Campagna e del Paniere dei prodotti tipici, in questi anni, si è parlato tanto di politiche finalizzate ad accorciare la filiera per sostenere le aziende degli agricoltori, degli allevatori e degli artigiani del Medio Campidano e il Mercato Rurale non è altro che la logica conclusione di quel virtuoso piano di lavoro. Tale iniziativa promossa in collaborazione reciproca tra il Comune di Villacidro, il Consorzio Industriale, Città del Bio e la Provincia del Medio Campidano consentirà alle massaie dei 28 comuni della provincia di fare la spesa direttamente dai produttori che fanno parte della rete del Paniere della Provincia verde e dalle aziende agroalimentari finanziate dal “Patto Verde”.
Con l’istituzione del Mercato rurale del Medio Campidano saranno incentivati, promossi, organizzati i prodotti delle aziende che fanno parte del Paniere dei prodotti tipici, e delle aziende che sono state finanziate dal “Patto Verde”. Saranno commercializzati i prodotti ottenuti dalle aziende locali; quelli che appartengono alla tradizione storica locale; e quelli che sono prodotti con materie prime locali. Per risanare l’economia e superare la crisi oltre che attraverso l’industria, l’artigianato e il terziario, la via dello sviluppo passa per l’Agricoltura sostenibile e per l’indotto turistico che la stessa riuscirà a determinare anche attraverso le nuove formule di vendita a Km 0.
Nell’attuale situazione di crisi economica e produttiva è necessario individuare strategie di sviluppo che rafforzino le capacità competitive della nostra agricoltura, valorizzando la qualità dei prodotti, il legame con il territorio di produzione e la biodiversità come valore aggiunto.
Il Mercato rurale, riservato alla vendita diretta da parte dei produttori locali, rappresenta un’importante opportunità per la valorizzazione e promozione dello straordinario patrimonio agroalimentare ed enogastronomico delle nostre terre, e rappresenta inoltre un valido strumento per la tutela dell’ambiente e della salute del consumatore.