Logo of the Province of Middle Campidano

Sardegna

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Eventi e manifestazioni

Oktober

Calendario degli eventi
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Alle Highlights

Villanovaforru. Mostra “Le Chiese Campestri del Medio Campidano”

Chiesa campestre di Santa Marina nel comune di Villanovaforru

Comune: Villanovaforru -
Data inizio: Samstag, 4. April 2009
Data fine: Sonntag, 31. Mai 2009

Il Comune di Villanovaforru in collaborazione con l’Associazione Culturale Nostra Sardegna organizza una mostra d’immagini fotografiche sulle “Chiese Campestri della Provincia del Medio Campidano”.
L’esposizione, trae la sua ispirazione dal sito www.chiesecampestri.it, nato con l’intento di catalogare tutti i luoghi di culto campestri della Sardegna e diventato un contenitore di valenza internazionale, l’unico in Italia e forse anche in Europa, dedicato interamente a questo argomento. L’evento, patrocinato dalla Provincia del Medio Campidano, verrà inaugurato sabato 4 aprile alle ore 18 nella Sala Mostre Temporanee del Museo Civico di “Genna Maria” e proseguirà fino al 31 maggio 2009. L’intento è quello di promuovere la conoscenza di questi monumenti, importanti dal punto di vista storico, architettonico nonché religioso, per preservarli e valorizzarli. Anche nelle campagne del Medio Campidano sono infatti numerose le chiesette, alcune delle quali sconosciute perfino agli stessi abitanti della Provincia; risalenti a secoli or sono o costruite in epoca moderna, tutte hanno una loro storia e una loro particolarità, ma allo stesso tempo qualcosa le accomuna: la campagna che le circonda e che si anima in occasione delle feste religiose, che ancora oggi sono manifestazioni di profonda devozione.
I visitatori percorreranno, attraverso oltre cinquanta immagini, un suggestivo itinerario campestre alla scoperta di chiese romaniche, bizantine, di architettura spontanea, parrocchie di borghi rurali ancora abitati o di antichi villaggi scomparsi, ruderi consumati dal tempo e luoghi di culto incastonati fra le bellezze naturalistiche della zona; inoltre saranno invitati a partecipare ad un simpatico concorso con la possibilità di vincere la “Guida illustrata alle Chiese Campestri del Medio Campidano”.
La mostra sarà visitabile dal 4 aprile al 31 maggio dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.00. Chiuso il lunedì.

 

Villanovaforru. I siti religiosi presentati da Maurizio Serra in una mostra fotografica
Le chiese campestri rivivono sul web
Censiti e pubblicati su Internet tutti i luoghi sacri dell'Isola


In Marmilla sono quarantuno, in gran parte ruderi. Soltanto quella dedicata alla Madonna d'Itria a Gesturi si può visitare tutto l'anno.
È diventato l'esperto delle chiese delle campagne sarde. Ma la sua ricerca si è estesa anche agli edifici sacri rurali di Italia ed Europa. Maurizio Serra, 40 anni, di Villanovaforru è il primo in tutta Italia ad aver intrapreso il censimento delle chiese campestri della sua regione e ad aver poi messo in rete un sito Internet su questi luoghi di culto. Un modo originale per valorizzare angoli di fede genuina sconosciuti e ricchi di tradizioni. Piccole chiese presenti anche nel Medio Campidano, al centro di una mostra fotografica del giovane della Marmilla visitabile sino al 31 maggio nel museo di Villanovaforru.
IL PROGETTO Lo studio è partito tre anni fa dalla Gallura. Serra lavora per diversi mesi l'anno in un albergo del Nord Sardegna. «Ho girato quei territori e ho trovato tante piccole chiese, molte distrutte, in boschi e campagne», ha spiegato il giovane, «in Gallura ce ne sono 180, molte aperte tutti i giorni. Nel mio territorio solo edifici chiusi e frequentati una volta l'anno per una sagra». Da qui il desiderio di conoscere e far conoscere queste chiese nella rete delle reti. Il cittadino di Villanovaforru aveva già realizzato il primo sito sulla bandiera sarda. Con l'amico Pierpaolo Pitta di Nuoro, scomparso lo scorso anno, ha messo in rete il nuovo spazio multimediale: www.chiesecampestri.it
LE CHIESE «Ho voluto dare voce a queste chiesette», ha continuato Serra, «in Sardegna ce ne sono oltre mille. Ho lanciato un appello su Internet perché mi inviassero foto e notizie su questi luoghi». In tre anni hanno risposto in tanti. Il resto lo hanno fatto i viaggi del giovane nelle campagne di tanti paesi. Per poi raccogliere immagini e testi da tutta Europa. Oggi nel sito 1016 chiese fotografate e 305 schede.
LA MOSTRA Le chiese campestri del Medio Campidano sono raccontate nella mostra a Villanovaforru. Sono 41 quelle dove si celebra almeno una volta l'anno, 15 ruderi, 90 scomparse e le loro testimonianze rimangono negli archivi o nei toponimi delle località agresti. «L'unica visitabile tutto l'anno è la chiesa della Madonna d'Itria a Gesturi grazie ad una famiglia che vive vicino», ha concluso Serra, «molte hanno storie particolari». San Biagio a Furtei ricorda l'antico borgo di Nuraxi. La chiesetta di Santa Maria sulla Giara di Tuili è stata costruita nel 1976 grazie all'allora parroco don Meloni e col lavoro volontario degli abitanti.
(Fonte: L'Unione Sarda del 17 aprile 2009 articolo di Antonio Pintori)