Logo of the Province of Middle Campidano

Sardegna

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Eventi e manifestazioni

April

Calendario degli eventi
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30

Alle Highlights

Pauli Arbarei. Il popolo dei giganti tra leggende e ricerche storiche

Pauli Arbarei

Comune: Pauli Arbarei -
Data inizio: Samstag, 6. November 2010
Data fine: Sonntag, 7. November 2010

Pauli arbarei Studiosi a convegno
Il popolo dei giganti tra leggende e ricerche storiche


Il mito e la leggenda per uscire dall'anonimato. Ma soprattutto quelle figure così misteriose ed affascinanti di uomini giganti che diecimila anni fa avrebbero abitato la Marmilla. L'amministrazione di Pauli Arbarei ha deciso di sfruttare un filone fra archeologia, storia e mito che negli ultimi anni ha fatto parlare in tutta l'isola e non solo del piccolo paese di allevatori ed agricoltori. Lo farà i prossimi 6 e 7 novembre con il convegno regionale chiamato proprio "L'era dei giganti".
Sgombra subito il campo da possibili dubbi il sindaco Fausto Cadeddu: «Il nostro intento è quello di confrontarci su questo tema affascinante ed accattivante. Non vogliamo proporre verità assolute e neanche essere contrari alla tesi della presenza di giganti nella nostra zona. Ma abbiamo invitato esperti di diversi settori per analizzare la questione e porci altri interrogativi».
Negli ultimi anni è stato lo scultore locale Luigi Muscas con diverse mostre ed anche un libro a rendere celebre questa presunta presenza di scheletri di giganti nei nuraghi delle campagne di Pauli. Una tesi sostenuta con forza e determinazione e suffragata dalle testimonianze di alcuni anziani del paese, che sostengono di aver visto i resti di questi grandi uomini, dei quali, a dire il vero, oggi non rimane alcuna traccia. Spesso si è parlato del popolo dei giganti, evoluto tecnologicamente, che avrebbe potuto dar vita anche alle grandi piramidi egiziane. Gli scettici sono ancora tanti. Un'occasione per capirci qualcosa in più sarà il convegno ospitato nella palestra comunale. «Abbiamo iniziato questo viaggio inconsueto nell'immaginario tradizionale della Sardegna con la mostra Feminas e lo proseguiamo adesso con questo incontro», ha aggiunto il primo cittadino di Pauli Arbarei.
A coordinare l'evento ed a moderare il convegno sarà Stefano Salvatici, che non ha fatto mistero della complessità del tema. Sarà lui a dare il via ai lavori sabato 6 novembre alle 16,30 con la proiezione di un filmato sui giganti nel mondo. L'aspetto religioso sarà affidato a don Antonio Pinna che parlerà dei miti nella Genesi. Nella mattinata di domenica 7 Mario Pirastu esporrà l'origine dei sardi alieni mentre Ollinati proporrà le danze del fuoco ed Apache. Nel pomeriggio Corrado Malanda ed il mito dei giganti nelle civiltà aliene.
(Fonte: L'Unione Sarda del 19 ottobre 2010 articolo di Antonio Pintori)

Pauli Arbarei Due giorni, mille persone
Gli antichi giganti fanno il miracolo: pienone al convegno


Giganti solo nel mito od anche nella realtà del passato isolano? Il quesito è rimasto insoluto dopo il convegno internazionale che per due giorni a Pauli Arbarei ha affrontato l'affascinante quanto misterioso tema. Ma sicuramente i probabili antichi abitatori dell'isola hanno fatto da acchiappa-turisti nel centro della Marmilla. Cinquecento persone alla prima giornata dei lavori, altrettanti la seconda. Pienone nelle strutture ricettive del paese e del territorio. Ed ancora tutto esaurito in pizzerie ed agriturismo locali. L'obiettivo che si era prefissata l'amministrazione è stato raggiunto. Ovvero sfruttare il filone nato negli ultimi anni attorno all'ipotetica presenza di scheletri di giganti nei nuraghi di Pauli per richiamare visitatori nella comunità della Marmilla e far conoscere anche gli altri tesori della comunità.
«Siamo soddisfatti», ha detto il sindaco Fausto Cadeddu alla fine del convegno, «volevamo un convegno di alto livello con diversi esperti, che hanno proposto spesso teorie e pensieri spesso in contrasto fra loro». Ma la diversità è l'anima del dibattito. Un confronto che ha tenuto incollata alla sedia per ore gente arrivata da tutta l'isola nella palestra di Pauli trasformata grazie ad una nuova ed intelligente installazione in un piccolo auditorio. C'erano studenti universitari, professionisti. Ma anche operai e tanta gente comune appassionata del mito dei giganti. «Nelle nostre due giornate di interventi e di dibattito col pubblico è emerso che la scienza non ha ancora i mezzi per studiare il fenomeno del gigantismo in quanto non ci sono dei reperti», ha spiegato Stefano Salvatici, che si è occupato per conto del Comune dell'organizzazione del convegno, sostenuto anche da Provincia, Regione, Consorzio Sa Corona Arrubia, fondazione Banco di Sardegna ed associazione "Non solo terra". Per il momento, dunque, la presenza dei giganti in Sardegna rimane nel campo del mito e delle ricerche non ufficiali. Concetto ribadito a chiare lettere anche dalla studiosa Rosalba Floris: «Il mondo della scienza non avrà difficoltà ad ammettere l'esistenza dei giganti quando ci saranno reperti sui quali lavorare». Il tema comunque rimane affascinante e di grande interesse. E l'amministrazione di Pauli è già pronta a sfruttarlo di nuovo il prossimo anno con una nuova edizione del convegno.
(Fonte: L'Unione Sarda del 9 novembre articolo di Antonio Pintori)