Logo of the Province of Middle Campidano

Sardegna

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Eventi e manifestazioni

Oktober

Calendario degli eventi
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Alle Highlights

Manifestazione musicale “Musiche e canti di primavera”

Maria Aresti e Francesca Pittau, di otto anni, vincitrici assolute della terza edizione del Concorso Internazionale Fiati SABA “Premio Villacidro”

Comune: Villacidro -
Data inizio: Sonntag, 24. Mai 2009
Data fine: Sonntag, 24. Mai 2009

Domenica 24 maggio 2009 alle ore18.30 nella palestra della scuola Media di via Stazione a Villacidro è prevista la manifestazione musicale “Musiche e canti di primavera”. Organizzata dalle due maggiori associazioni musicali di Villacidro, Banda e Coro, la serata prevede un programma piuttosto intenso. Aprirà la Banda Musicale S. Cecilia di Villacidro, diretta dal M° Marco Caboni che eseguirà un repertorio interessante: “Celebration” di Marino, “Il Barbiere di Siviglia” di G. Rossini, strumentazione di Semeraro, “Il Postino” di Bacalov, arrangiamento di E. Gusperti , “Mission Impossible Theme” di Schifrin, arr. di Mashima, “The Mask of Zorro” di J. Horner, arr. J. Moss, “Il Mostro di Notre Dame” di Menken , arr. di Gusperti.

Durante la manifestazione si esibiranno il duo di tromba composto da Maria Aresti e Francesca Pittau, di otto anni, vincitrici assolute della terza edizione del Concorso Internazionale Fiati SABA “Premio Villacidro”. L’intermezzo è invece affidato al nuovo gruppo d’insieme, formatosi nella Scuola di Musica S. Cecilia, gestita dalla Banda “Cordas Orchestra” diretto dal M° Gianluca Pitzalis, 14 allievi presenteranno un repertorio brioso: “Menuett2 di Visèe, “El gato Feliz” e “Noche en los Andes” di Thorlaksson, “Andante “di Haydn, “Spring Song” di Mozart, “Serenade”di Haydn e “Trio uno” dello stesso direttore Pitzalis.
Il gruppo ha fatto la sua prima uscita il 29 marzo nella manifestazione “Sulle ali della Fantasia” riscuotendo il consenso del pubblico presente.
La seconda parte del concerto è affidata al Coro Polifonico “Città di Villacidro”, diretto da Maestro Massimo Atzori.
Il repertorio prevede canti classici e della tradizione sardo campidanese. “Carrasecare “dei Tazenda – Marras, “Je ne l’osè dire” di Certon (1500 – 1572), “Pizzulu, Pizzulu”, filastrocca popolare, “La Pastorella” anonimo, eseguito dalla sola sezione femminile, “La Montanara”, canto popolare arrangiato dallo stesso direttore Atzori e “Al Bivacco” di Bardo.
Il concerto si svolge con qualche preoccupazione da parte delle due associazioni, visto le notizie dei tagli nel bilancio comunale, particolarmente pesanti per l’associazione bandistica. “Non vorremmo che questo concerto fosse l’ultima frontiera, dicono gli organizzatori e che molte delle manifestazioni già programmate e avviate, come “Is Fogus de S. Juanni”, “Sa notti de Lugori”, i concerti estivi e le rassegne invernali, le borse di studi all’estero ecc. non si possano più fare. Speriamo che si rifletta seriamente sull’attività della Banda e del Coro e che le decisioni siano di sostenere e potenziare e non di chiudere perché le due associazioni sono ”. “Nei nostri concerti, dentro e fuori Villacidro abbiamo sempre ben rappresentato il paese, abbiamo registrato successi e ottenuto grande consenso, inoltre non si dimentichi che le due associazioni sono tra le più attive a livello regionale.